La gestione risulta essere difficile anche per i più grossi.

La gestione promettente di questa settimana di trading sembra avere dato i propri frutti.

Bisogna dire che in questo momento di mercato sia molto difficile capire come gestire le proprie posizioni.

Questo perché a differenza della situazione macroeconomica gli indici azionari spesso continuano a salire.

Il motivo di questa salita incondizionata è dovuta all’azione delle grandi banche che continuano a sostenere l’economia.

Spesso mi piace affermare che “l’economia dei mercati finanziari non è quella “reale”.

Appunto in questo momento la situazione del paese Italia è disastrosa, tuttavia l’indice italiano è riuscito in 9 giorni a recuperare circa 1.000 punti.

La mia operatività

Premetto sempre che io opero su FTSE MIB Future – CFD.

In questi casi quando non si sa che pesci pigliare io penso che sia sempre meglio non essere direzionali.

Cosa ho notato?

Durante quest’ultimo periodo ho notato che l’andamento generale dell’indice è stato questo:

  • storno irrisorio in apertura;
  • super-salita per tutta la mattina, fino alle 12:00 circa:
  • lateralità fino all’apertura dell’America;
  • lateralità o storno nelle fasi successive.

Nella mia gestione io ho deciso dunque di operare hegdiando le mie posizioni per non rischiare di perdere capitale.

Ad ogni modo trovate:

Attualmente ho ancora delle posizioni aperte, più nello specifico 2 short e 1 long.

Quindi la mia idea è che prima o poi l’indice sia costretto a scontare tutte queste notizie negative nazionali e internazionali che si succedono.

Tuttavia, qualora non fosse così io posso sempre trarre un profitto o una piccola perdita.

La prossima settimana sarà quella delle scadenza di molti derivati, guardando il mercato, si nota che sono state vendute molte PUT quindi, se queste sono state vendute da investitori istituzionali, l’indice verrà pompato verso l’alto.

Ora si spiega come mai io abbia deciso di operare in questo modo.

Buon trading a tutti.